mercoledì 17 ottobre 2007

Mala tempora...

Riporto integralmente un articolo (un colonnino breve e nascosto a cui personalmente avrei dato una rilevanza maggiore) apparso ieri sul quotidiano "La Repubblica" a firma Aldo Fontanarosa. Titolo (ed è tutto un dire!): “Donadoni: ‘Anch'io sarei andato a votare’ - E il direttore del Tg2 censura l'intervista”.

"Sono bloccato in ritiro, altrimenti sarei andato". E' la vigilia di Italia-Georgia. Ai microfoni di Enrico Varriale, inviato di Rai Sport, il ct della Nazionale Donadoni spiega che avrebbe votato alle primarie del Pd se solo avesse potuto. Ma i telespettatori del Tg2, quando il servizio va in onda sabato 13, non possono sentire né la domanda del giornalista né la risposta di Donadoni. Perché il direttore del Tg2 Mauro Mazza le taglia entrambe, prima della messa in onda. La sforbiciata di Mazza non va giù a una buona metà dei redattori del Tg2 e di Rai Sport. Il sospetto è chiaro. Mazza, direttore nel cuore di An, si premura di tagliare Donadoni perché le sue parole avrebbero portato tanti tifosi ai seggi delle primarie. Ieri così partono le proteste ufficiali. I rappresentanti sindacali del Tg2 e di Rai Sport chiedono se la tv di Stato abbia conosciuto un caso di censura. L'Usigrai, sindacato dei giornalisti Rai, vuole sapere se l'inviato abbia subìto una vendetta il giorno dopo, domenica. Il giorno dopo, Mazza non manda in onda un secondo pezzo di Varriale. Preferisce scrivere lui, il direttore, il servizio sul 2 a 0 dell'Italia. E' il clima generale, peraltro, a preoccupare la redazione. Mazza non ha forse criticato un giornalista sabato per aver parlato di "saluti fascisti" al corteo di An? Mazza respinge ogni critica: "Il Tg2 aveva chiesto a Rai Sport sabato un servizio su una partita. La parte politica del pezzo era estranea e l'avrei eliminata anche se il ct avesse inneggiato al Polo. Domenica poi ho preferito scrivere io il servizio perché non sapevo, a quel punto, che cosa mi sarebbe arrivato. I saluti fascisti? Non c'erano immagini a documentarli. Quando la sinistra antagonista ha gridato slogan odiosi su Nassirya in corteo, ho preteso le immagini prima di citarli nel Tg2".

Ora, commentare una situazione del genere è impossibile. Si potrebbero dire tante cose e fare polemiche di ogni ordine e grado. Si potrebbe ritirar fuori l’editto bulgaro di berlusconiana memoria o scomodare le antecedenti censure dittatoriali (che un po’ l’hanno ispirato) e poi? L’atteggiamento del direttore del Tg2 è solo una goccia nell’oceano della non cultura e dell’impossibilità (ai giorni nostri, in clima di democrazia...) di avere notizie “reali”, che diano al lettore la possibilità di elaborare coscienza e conoscenza del fatto accaduto in modo del tutto personale.
Molto poco casualmente, in questo post, suggerisco "Il buon giornale, come si scrive, come si dirige, come si legge" (Tea) di Piero Ottone.

11 commenti:

Il Finz ha detto...

E di quando ha dato la sua opinione su Beppe Grillo e il V-day ne vogliamo parlare? Vabbe...
A questo punto parliamo anche del fatto che ieri a Porta a Porta Vespa al posto di fare una puntata sul polverone alzato da striscia per le primarie ha preferito parlare di Lady Diana...Che tristezza.

LauBel ha detto...

@il finz
hai ragione, è proprio una vergogna...

Passero ha detto...

Non a caso non siamo proprio ai primi posti per la libertà d'informazione...

Il Finz ha detto...

Ciao! Per fare uno scambio link è sufficiente che mettiate un elenco dei vostri blog preferiti nel vostro blog. (Sul mio blog a destra c'è un elenco con titolo Blog-spot). Un pò come avete fatto per i vostri elenchi "da leggere" e da "ascoltare" solo che oltre al nome inserite anche il link del blog.
Tenete conto che lo scambio link può darvi sicuramente più visibilità.

Spero di essere stato chiaro...faccio sempre difficoltà a spiegare qualcosa a qualcuno.

Fatemi sapere! Ciauz

LauBel ha detto...

@il finz
OK... chiarissimo... mi concentro un po' e lo faccio (tra un articolo e l'altro... sai com'è tocca pure lavorare, anzi "produrre"!);
troverai il link al tuo blog entro domani al max (tu farai lo stesso per il nostro? great!)
alla prossima...

Il Finz ha detto...

Naturalmente! Ho già fatto lo stesso! Ciauuu!

enzorasi ha detto...

Ciao, vengo a casa tua per salutarti: ho letto il tuo breve commento sul mio blog e son passato di qua. Per ciò che riguarda la libertà d'espressione e comunicazione penso che in Italia ancora c'è ma è gravemente malata. Io guardo sempre alla storia culturale e politica di coloro che protestano e si ergono a paladini della verità: e così molto spesso scopro scheletri puzzolenti negli armadi!Però un blog è o non è uno spazio libero? Cerchiamo di pensare e riflettere con la nostra testa, ascoltiamo (cosa rara in Italia) e saremo più liberi...e pericolosi!
A risentirci.

piccolè ha detto...

Cercano di tappare la bocca a chi ha qualcosa da dire, si sa' in Italia ormai succede da anni!! Ma quale liberta', quale democrazia! Un bacione.

Giovanna Alborino ha detto...

non ho parole..

spiderfedix ha detto...

ho avuto modo di "indignarmi" ieri sul mio blog per considerazioni che facevo. tra le altre su Cuffaro..lo schifo è sicuramente più diffuso di quanto non possa immaginare..allucinante

Romano ha detto...

Ti/vi confesso che questa notizia non la conoscevo..Grazie per averla pubblicata.

mi associo: senza parole anche io!

Romano