venerdì 5 settembre 2008

Leggere, leggere, leggere

Adoro sfogliare i libri e soffermarmi sull'andamento dei vocaboli che si susseguono, uno dopo l'altro, in armonie dalla magia contagiosa. Lo stile mi appaga più del contenuto che, spesso e volentieri, tendo a dimenticare a vantaggio di un aggettivo imprevedibile o di un inciso sorprendente. Per me è un rito: musica e lettura... in qualunque posto, tranquillo o caotico che sia, è l'unico modo che conosco per allontanare la mia mente dalla quotidianità. E condurla in viaggi lessicali al limite del reale.
E' con questo spirito che vorrei parlarvi della "poesia dorsale".
Copio testualmente dal sito istituzionale di questa fantasiosa forma d'arte (a cui in ogni caso vi rimando per capire meglio di cosa si tratta):
"Mettere dei libri uno sopra l'altro in modo che i titoli si concatenino fino a formare dei versi. Questo è fare “poesia dorsale”. Inoltre la poesia dorsale è nata da uno spunto visivo e perciò va scattata una foto, subito, alla prima versione convincente, che poi resta l'unica e sola testimone della propria creazione".
In pratica, curiosando tra gli scaffali di casa, in biblioteca o in libreria, si deve letteralmente "impilare" uno sull'altro tanti libri, fino a dar vita alla propria composizione poetica: ad entrare in gioco la casualità, la "magia" di un accostamento imprevisto, la sensibilità di ognuno e la capacità di far nascere nuovi significati dall'incontro di realtà diverse... E' possibile giocare con la punteggiatura, ma non è consentito aggiungere o "legare" i titoli con articoli, congiunzioni e preposizioni che non siano già presenti nei dorsi. Chi si sente di dare vita alla "propria" poesia dorsale? Una sfida coraggiosa, non c'è che dire...
E poi vorrei parlarvi di un "circolo letterario" dei nostri tempi. Non so se conoscete Anobii ma, vi garantisco, una volta registrati si apre un mondo inaspettato che unisce un numero incredibile di persone sotto la comune egida dell'amore per la lettura. E' possibile creare la propria libreria, parlare e commentare su titoli di ogni genere e autori di ogni tempo e luogo e, naturalmente avere uno scambio di opinioni... definirlo - come qualcuno ha fatto - un "social network" è decisamente riduttivo.
Regalatevi un po' di tempo per voi per farci un salto e ditemi che ne pensate...

17 commenti:

Romano ha detto...

Interessante. Io purtroppo non riesco a leggere un libro e fare altro, anche ascoltare la musica.

Anobii?? Adesso ci vado.

Ciao Laubel e buon week end

Romano

*Shaina* ha detto...

Che bella idea *__*

La proporrò a mia madre...

A casa abbiamo milioni di libri, con tanto di libreria con la scala e gatto che dorme sugli scaffali facendo oscillare la coda...

Un bacio,

Sha

stella ha detto...

Io ho una libreria grande,mi cimentero' ma non garantisco il risultato.
Adesso vado da Anobjj.
Buon weekend

laumig ha detto...

l'idea è originale e metterebbe scompiglio nell'ordine che ho scelto per i miei libri (nazionalità dell'autore), però si può provare. se riuscirò a combinare qualcosa ti farò sapere. ciao laubel

Giovanna Alborino ha detto...

ciao laubel,
grazie per i saluti
a me le vacanze tutto ok
mi auguro le tue siano state belle..

ti abbraccio
gio

Dressel1 ha detto...

eccomi qua! ottima idea e, se permetti, ti linko anch'io!!!

Pellescura ha detto...

Stanotte se non piglio sonno faccio una prova.

Pino Amoruso ha detto...

conservo il link tra i preferiti per andarlo a visitare con calma...

Buon fine settimana ;)

Irene ha detto...

Ho il torcicollo perchè dopo aver letto il tuo post mi sono girata verso la libreria che ho alle mie spalle e sto cercando di leggerci qualcosa di poetico nei titoli dei libri, lasciandoli così come sono!agh sigh uhum
Ora vado a farmi un massaggino!
L'unica cosa che ho composto è:
Un uomo, la luce della ragione,
tutto quello che so
l'ho imparato all'asilo,
cioè
niente e
così sia!
Laubel, prometto che mi impegnerò di più. Grazie dell'indicazione su Anobii, paneperimieidenti! Ci faccio un salto con calma e poi ti dico.
ciao ciao
N.B. Se puoi mi mandi il PDF che mi dicevi? grazie ciao ciao

nespolina ha detto...

originale l'idea della poesia dorsale :-) ci proverò sicuramente poi se viene qualcosa di decente te lo segnalo !!!
io ero già iscritta a anobii però non ci vado da tempo...grazie per avermi ricordato qual sito!

LauBel ha detto...

@nespolina
anche io ero iscritta ad anobii da tempo, all'inizio per curiosità, ma ora mi sta "prendendo" di più... fammi sapere!

@irene
per il pdf non ti preoccupare: appena il grafico me lo passa te lo faccio avere
PS: mi dispiace per il tuo torcicollo... ma la poesia dorsale fa questo ed altro!!!

@pino
ok sono curiosa di sapere che ne pensi... buon weekend anche a te!

@dressel1
benvenuta! come vedi ti ho linkato!

@giovanna
che piacere rileggerti!

@laumig
...anche io con i libri ho un "mio" ordine... speriamo mi ispiri!

@stella
attendo tue "impressioni" su Anobii!

@shaina
perché a tua madre?

@romano
sono curiosa di sapere che ne pensi del sito! buon weekend anche a te, naturalmente!

Simona ha detto...

Che bella questa storia della poesia dorsale...farò un salto sul sito.

barbottina ha detto...

Vedo che l'entusiasmo per la poesia dorsale è contagioso! :-)

Pensa che da quando l'ho "conosciuta" è cambiato anche il mio modo di aggirarmi tra gli scaffali delle librerie: ora faccio molta più attenzione ai titoli che mi capitano casualmente a portata d'occhi (anche a quelli che magari prima non avrei considerato), e mi viene istintivo provare ad abbinarli tra loro come versi di poesia! ;-)

Un abbraccio,
Sere

Jessica ha detto...

Spesso ruzzolo in questo blog e ogni volta leggo con piacere i vostri post, oltretutto grazie a voi ho conosciuto Anobii, è stata una gradevole scoperta.
Saluti Jessica.

ladyoscar ha detto...

laubel come vedi sono passata da te. ti linko anche io hai un bel blog davvero
poesia dorsale? eheheh mai provata. Mi cimenterò!
ladyoscar

Valeh ha detto...

anobij deve aver avuto un'impennata di accessi
ti farà socia onoraria!!! :oD buona settimana!

stella ha detto...

Gruppo serio e professionale!