mercoledì 10 settembre 2008

Paraolimpiadi, evento di serie B?

Prima medaglia d'oro per l'Italia alle Paraolimpiadi di Pechino: a vincerlo è stato, ieri, Paolo Viganò in una gara di ciclismo su pista. Oggi è stata la volta di Pamela Pezzutto che ha conquistato l'argento negli individuali femminili del tennistavolo e del bronzo di Fabio Triboli sempre nel ciclismo. Si dà poca importanza a questo evento sportivo le cui notizie passano di corsa, quasi furtivamente, tra i titoli di alcuni telegiornali. Neanche il famoso Pistorius, con la sua gara vittoriosa sui cento metri, è stato in grado di riempire le colonne dei giornali. Non ci sono dirette, né trasmissioni ad hoc. Non si è parlato neanche del primo caso di doping "paraolimpico" (forse un doping di.... serie B?) e delle altre numerose opportunità degli atleti azzurri di aggiudicarsi una medaglia. Perche?

13 commenti:

Romano ha detto...

Sapessi quanti 'perché' mi pongo, insieme ad altri blogger, sull'informazione italiana....

Al momento, è da considerarsi da serie 'dilettanti' :(

LauBel ha detto...

@romano
hai ragione, l'informazione italiana è lacunosa e non obiettiva... è che ogni volta mi sorprendo perché sembra non arrivare mai al fondo la sua vacuità...

Pino Amoruso ha detto...

D'accordo con Romano... chissà se nello specifico negli altri paesi è diverso???

sirio ha detto...

Ciao laubel,ricordo quando ci furono le olimpiadi invernali a Torino...anche qui purtroppo le Paralimpiadi furono bistrattate allo stesso modo,e siamo nella "civilissima" Italia.
Buona serata!

Simona ha detto...

Avete ragione. sapete che vi dico? Provo a vedere se in redazione da me si può dire qualcosa, intervistare qualcuno...ma ovviamente non so cosa mi risponderanno...mumble,mumble!

Maximilian Hunt ha detto...

All'estero se ne parla certamente di più, cmq volevo precisare che la rai le trasmette in diretta in streaming qui

http://www.paralimpiadi.rai.it/dl/RaiSport/ContentSet-7ec14788-bc16-4d0f-8650-f9db23676dae.html

Andrew ha detto...

non stanno parlando per niente delle paraolimpiadi! Te lo dice uno che segue lo sport tutt il giorno...

LauBel ha detto...

@maximilian hunt
non sapevo della trasmissione in streaming, ma mi sembra comunque una modalità "riduttiva": quanti ne possono fruire?

laumig ha detto...

io non seguo la tv né lo sport tutto il giorno, ma pare anche a me che le paralimpiadi siano trattate come evento secondario. sarà brutto dirlo, ma forse è perchè le stesse persone che vi partecipano sono considerate di secondo piano. bah... finchè ci saranno persone che tendono a suddividere il mondo in gente di serie a, b o c... che tristezza

Irene ha detto...

Ho assistito allo spettacolo di apertura delle paraolimpiadi e i due cronisti, in modo molto professionale, continuavano a chiamarle olimpiadi affermando ripetutamente che non estistevano differenze, e via così per tutto lo spettacolo! Alla fine, concludono dicento. "... bene gente, chi vuol seguire queste olimpiadi (che non dovevano essere considerate diverse dalle altre) se le potrà guardare sul digitale o seguirà il piccolo riassunto al mattino!" Pensa un po' se fossero state considerate diverse!!! Questa non mi è proprio andata giù! ciao ciao

LauBel ha detto...

@irene
condivido tutto il tuo risentimento...

Matteo L. ha detto...

I media sono di serie B ed è per questo che ti contatto... ho bisogno cortesemente del tuo aiuto e dell'aiuto dei tuoi lettori per diffondere l'iniziativa "La Terra dei Fuochi". Trovi tutte le istruzioni da me. Hai la possibilità di inserire due banner e spero anche che, trasgredendo alle regole di questo tuo blog, vorrai pure scrivere un post sull'iniziativa. Grazie mille veramente!

Romano ha detto...

Ma questa la sapevi??:

http://gilioli.blogautore.espresso.repubblica.it/2008/09/04/emergenze-sociali-se-non-ci-sono-inventiamole/

vorrei sapere la tua opinione,
thank