domenica 14 settembre 2008

Pensieri settimanali 14

Domenica 14 settembre: "fare la raccolta differenziata è un gesto d'amore per la tua città" asserisce un flemmatico Pino Daniele testimonial di uno spot televisivo. Sui contenuti niente da dire, ma su l'inespressività del cantautore napoletano un pensiero mi è venuto in mente. Non sarà mica che l'artista partenopeo sia perfettamente consapevole di farsi portavoce di una sponsorizazione campata in aria?
Sabato 13 settembre: il calciatore Daniele De Rossi segna con la nazionale e dedica il gol al suocero. La dubbia moralità di quest'ultimo ha sollevato qualche polemica che in parte mi sento di condividere. Perchè, se è pur vero che uno i suoi gol li dedica a chi vuole,allora saremmo tentati di invitare il suddetto atleta a segnare un gol per quella donna presa in ostaggio durante la rapina dallo stesso consumata.
Venerdì 12 settembre: in Thailandia la corte costituzionale licenzia il premier e tutto il governo. Motivo: conflitto di interesssi. Evidentemente nel paese asiatico la giustizia viene presa molto più seriamente che da noi.
Giovedì 11 settembre: regnano a tutto campo le decisioni del ministo Gelmini per una scuola "moderna". A voi sembra tale una istituzione che obliga gli alunni ad indossare il grembiule,usa il 5 in condotta per risolvere il problema del bullisimo, ripristina il maestro unico e la votazione numerica per semplificare?
Mercoledì 10 settembre: la risposta ai problemi dello sfratto il cardinale Tettamanzi della diocesi di Milano invita parrocchie ed istituti religiosi a concedere in locazione "a prezzi accesibili" le proprietà disponibili. Speriamo che questo accada realmente e che non siano parole al vento visto le oltre seimila sentenze di sfratto esecutivo che rendono ancora più grigia l'atmosfera del capoluogo lombardo.
Martedì 9 settembre: l'uragano Ike ha offerto a Bush un'ulteriore occasione per fare brutta figura. Oltre a valutare i danni riportati su Cuba con una cifra irrisoria (100mila dollari)il presidente degli States vincolava questa generosa concessione alla possibilità di decidere come, dove e quando poterla spendere.
Lunedì 8 settembre: dicono che il paese sia prospero, che sia in atto la ripresa, che abbia un alto livello di vita e di benessere e che in Europa vanti estrema considerazione. Allora come mai il PIL sta subendo un vero tracollo e a detta della commisione europea abbia una economia "stagnante"?

8 commenti:

Pino Amoruso ha detto...

Tra l'altro d'accordo sulla tua considerazione del sabato...
Buon inizio settimana ;)

Maximilian Hunt ha detto...

A proposito della raccolta differenziata, io ho visto lo stesso spot con Gigi D'alessio.
Vedendo la sua assoluta inespressività, ho pensato la stessa cosa che hai riportato tu....

Andrew ha detto...

anche io la stessisima cosa ho pensato!

stella ha detto...

La riflessione è d'obbligo... Quando mai inzio scolastico con tante tensioni?

TIZIANO TESCARO communicator,Vicenza ha detto...

Rieccomi in corsa... sono tornato dalle vacanze a presto TIZ

Guernica ha detto...

Ciao! Tutto bene?
Buona settimana!:)

Valeh ha detto...

mh... i voti con i numeri vanno bene.. non cambiano la struttura delal scuola... dove invece è radicato il problema... non è che mettendo i grembiulini ridurremo il bullismo o faremo unascuola più bella.. non è un cambio di sostanza... qui si pensa sempre solo alla forma.. anche se sembrano enormi cambiamenti alla fine cosa cambia? sapremo meglio i congiuntivi? sapremo meglio la storia? no... però avremo dei grembiulini delle winx da paura! V_v

Romano ha detto...

Quella del 'giorno 10' non la conoscevo. Speriamo che si avveri.