martedì 29 gennaio 2008

Pausa di riflessione

L’ha invocata il Presidente Napolitano, questa mattina, al termine delle ultime consultazioni. L’incontro con la delegazione di Forza Italia (quasi un'ora di colloquio e, ci auguriamo, di costruttivo confronto) e quello con il Pd (decisamente più breve forse perché Veltroni & co. hanno affrontato la questione con le idee molto chiare) hanno evidenziato la profonda contraddizione su cui dovrà lavorare Napolitano. Votare subito o cambiare leggere elettorale per recarsi al voto in un secondo momento. Deciderà chi di dovere, a noi non rimane che aspettare.
Quello che sintomaticamente emerge da questo grande caos di idee è che oltre a noi, pseudo “popolo sovrano”, e ai diretti interessati, si sentono attratti e coinvolti dalla questione politica italiana anche altre autorità. A dire con fermezza la loro sono stati infatti Montezemolo della Confindustria, la Conferenza Episcopale Italiana nella persona di monsignor Betori e Sangalli, presidente della Confcommercio. Volendo, si possono mettere nel conto anche le parole del commissario Ue Almunia che ha auspicato per l’Italia “una prospettiva di stabilità”. Insomma, questa volta, la situazione sta a cuore proprio a tutti.
Senza dimenticare, poi, che stiamo per affrontare il processo di Erba (vedo e prevedo una serie di Porta a Porta stile soap opera), che il signor Mastella con il canino evidentemente avvelenato proclama querele e denunce per tutti, che Cuffaro ha offerto cannoli a destra e manca (sorry… più a destra che a manca), che Napoli continua a soffocare sotto quintali di spazzatura, che Berlusconi nega di aver incitato la “discesa in piazza”, che Fini oltre al politico fa il papà e cambia persino i pannolini, che a Trento una donna è stata sfigurata con l’acido dal marito magrebino…
Non sarà che stanno accadendo troppe cose tutte insieme? Forse avremmo tutti bisogno di una pausa di riflessione...

Post Scriptum
Tra vampiri, licantropi e romanticismi liceali, suggerisco "New Moon" (Fazi Editore) di Stephanie Meyer. Contenuti fantasy e stile scorrevole: mia nipote mi ha coinvolto in una piacevole escursione nell'immaginario adolescenziale.

28 commenti:

The Snatcher ha detto...

Davvero un bel blog, mi piace! Complimenti! Vi linko subito.

LauBel ha detto...

@the snatcher
grazie! faremo lo stesso per te....

D ha detto...

...visto che si parla di governi a progetto magari faranno un governo apposta per ognuno di questi fatti.

Comunque, vi ho assegnato un premio "D eci e lode" che meritate proprio tutto tutto tutto.

Ciao

LauBel ha detto...

@d
grazie, grazie, grazie!!!

Romano ha detto...

Bravissima Laubel! Hai espresso quello che è anche il mio pensiero. Forse è per questo che, da un pò di giorni, preferisco sì leggere ma scrivere poco. A volte il silenzio è utile se contestualmente si riflette.

Ciao

Giovanna Alborino ha detto...

bel post...
pausa di riflessione??
anche per pensare ci vuole l'intelligenza..
ma cosa sta succedendo all'italia!?
che futuro ci si aspetta?!!

ciao laubel/arman...

Gianluca ha detto...

quoto anche io la proposta di una pausa di riflessione generale.
Buona serata.

Francesco Candeliere ha detto...

Bel blog,complimenti.
Assolutamente d'accordo con questo post......senza dubbio è un momento in cui tutti dovremo riflettere perchè la colpa è un pò di tutti....
Quello che mi preoccupa è la crisi di valori che stiamo vivendo....
Le crisi politiche sono di facile soluzione( più o meno),ma le crisi morali e sociali hanno difficile soluzione......
Complimenti...

Giuy ha detto...

a dire il vero i nostri politici dovrebbero riflettere anche su altre cosette ;)

cittadinoQQ ha detto...

in questo buco istituzionale è passata liscia liscia la notizia che Berlusconi è stato assolto, anzi prescritto perchè il reato di falso in bilancio non esiste più grazie alla Legge varata da lui stesso quando era al Governo.
che dire ..... rassegnazione infinita.

Irene ha detto...

un salutino veloce per augurarti una buona giornata. ciao

Barbara ha detto...

buon pomeriggio ho visto che sei passato da me è hai già commentato il mio nuovo post, ma poichè come noterai l'ho pubblicato con nuova veste e con un'aggiunta multimediale, mi sono vista costretta a cancellarlo il post precedente con il tuo relativo commento, non volermene...niente di personale...se ti va ricommentalo...
saluti

Anonimo ha detto...

I tuoi post sono tutti un'interessante riflessione.
Grazie della visita,teniamoci in contatto.

Cristiana
http://dicolamia.typepad.com

The Snatcher ha detto...

E ora ci tocca pure sorbire il "governo esplorativo" di Franco Marini. E' tornata la DC!

Lele ha detto...

Ciao Laubel....!Ci vorrebbe sicuramente una pausa di riflessione da parte dei nostri politici.Magari a casa loro "definitivamente",sul divano......!
Un abbraccio.

Raggio di sole ha detto...

Ciao Laubel , mi fanno piacere le tue visite e ti ringrazio per il tuo giudizio sul mio blog....spero di risentirti...a presto Gisella

Francesco Candeliere ha detto...

Avrei piaecere fare uno scambio link col tuo interessante blog....aspetto notizie.
A presto Laubel

edgar ha detto...

Bel post davvero. Molto riflessivo.

Azzardo solo questo: non è che quando ci stupiamo della presunta intromissione in politica di Confindustria e della CEI (o altri Enti/Autorità/ecc.), perdiamo di vista il fatto che detti Enti/Autorità hanno il diritto di essere rappresentati da chi vogliono?

Questo comunque, mi fa pensare al limite del regime democratico attuale, cioè, le Associazioni, gli Enti e le Autorità costituite, hanno più forza decisionale a discapito dei più... anche perché questi benedetti "più" sono sempre divisi tra loro e spesso per futili motivi. Quindi è auspicabile una maggiore coesione tra le masse, in contrapposizione alle altre masse riunite in Confindustria, CEI, ecc.

Facile a dirsi vero?

Sulla carta infatti, le masse si sono unite ed hanno dato vita ai partiti, alle Associazioni di categoria (Confindustria), agli Enti spirituali (la Chiesa)... quindi ora perché proviamo stupore della loro presunta intromissione politica? Loro in fondo, rappresentano le loro masse... o forse mi sbaglio?

Ciao.

Simona ha detto...

di solito la pausa di riflessione è l'inizio della fine....aiuto!
P.S: finalmente ho pubblicato la targa. buonanotte.

LauBel ha detto...

@ francesco candeliere
ok per lo scambio di link!

@edgar
sono pienamente in accordo con le tue considerazioni ma quando parli di "masse" ho paura che generalizzo troppo: le categorie a cui ci riferiamo (industriali, chiesa....) non è che poi uniscono tutte queste "masse", mi sembrano più "categorie" di parte, tutto qui; è giusto che siano rappresentate ma non che dettino legge e, secondo il mio punto di vista, spesso provano ad influenzare più del dovuto...

@ simona
dai, non essere pessimista: tu sei sempre cosìallegra e solare anche nelle situazioni buie della nostra amata italia!!!

@ raggio di sole
passo con piacere da te perché rispetto ai contenuti di questo blog un po' legati all'attualità (e alla polemica!!!) ... si evade piacevolmente dalle tue parti!!!!

Melina2811 ha detto...

Non mi voglio più esprimere su questi argomenti..... bellissimo comuqneu il blog.

Fabioletterario ha detto...

Speriamo che stiano in pausa anche alcuni eminenti politici... Ma per sempre!

Guernica ha detto...

laubel..guernica è scoraggiata...M'hanno stufato già i dibattiti televisivi!!!

LauBel ha detto...

@fabioletterario
ottima riflessione!

@guernica
dài, aspetta a scoraggiarti: sai quanti dibattiti ancora ci attendono??? prendiamola a ridere: a me sembra un grande circo (che a dire il vero da piccola mi faceva tanta tanta tristezza)

Riccardino ha detto...

proprio un bel post...ad ampio respiro...di denuncia del minestrone di malesseri che investono la nostra povera Italia...si si c'è proprio bisogno di riflettere...di fermarsi riflettere...e io proprio così facendo ho messo su nuovi binari la mia vita...e ho iniziato a scrivere sul mio blog...
saluti

acquachiara ha detto...

Io penso che più che una pausa servirebbe un sono e potente cambiamento di rotta, al pausa (ferie permanentei) facciamola fare a chi pensa che l'interesse personale sia l'unico motivo per presentarsi in politica :-)

Francesco Candeliere ha detto...

Vi faccio i migliori auguri di Buona Pasqua.
A presto.

Francesco Candeliere ha detto...

Buone vacanze e buon divertimento.