mercoledì 21 maggio 2008

Cultura vs Omertà

Una partita persa ancora prima di iniziare.
Quella tra il potere subdolo, oscuro, e la cultura.
Riferisce il quotidiano partenopeo "Il Mattino" che a Roberto Saviano, dopo una lunga trattativa, non è stato concesso di abitare in un appartamento al Vomero in quanto un gruppo di proprietari dello stabile si è opposto alla presenza dello scrittore di "Gomorra" definendola "non gradita".
Come dire:
Signor Saviano, ci dispiace, ma non vogliamo preoccupazioni da uno come lei. Con il suo libro ha creato un caos che non può neanche immaginare: quei signori da lei denunciati saranno pure arroganti ma noi non vogliamo aver niente a che fare con loro. Ha scelto lei di fare la guerra alla camorra, non noi, chi glielo ha fatto fare? Noi siamo convinti che, certi meccanismi, non vadano proprio toccati...
Sinceramente questa notizia mi ha lasciato senza fiato.

Post Scriptum
Sto terminando di leggere "Il cacciatore di aquiloni" (Piemme). Le pagine scorrono piacevolmente, le descrizioni sono particolarmente sensibili e lo spirito che anima il racconto è in grado di tirar fuori le emozioni più nascoste. Ovviamente il film ne è solo una sintesi, profonda e curata ma solo una sintesi di passaggi ben scelti.

5 commenti:

Paolo ha detto...

Napoli... che tristezza!

Irene ha detto...

Siamo in due ad essere rimasti senza fiato!

Il cacciatore di aquiloni, Mille splendidi soli... grande scrittore, toccanti e troppo veri i temi toccati. Io personalmente ho amato di più il secondo libro. ciao e buona serata

Passero ha detto...

E' grazie a questa omertà che gli avvenimenti di Gomorra prendono forma

Romano ha detto...

Hanno perso un'occasione per dimostrare un pò di coraggio e solidarietà civile per una battaglia che coinvolge tutti, anche loro! Ne escono male.

p.s.: bentornata LauBel!

Pino Amoruso ha detto...

Si commenta da solo...che altro aggiungere...;)