lunedì 2 marzo 2009

Delirio di onnipotenza

"Non provate mai a mettervi contro di me. Perireste" ha tuonato una persona con cui mi trovo a collaborare ogni giorno. Il mio sguardo ha incrociato il suo, occhi anziani e furbescamente saggi, e la mia mente è volata altrove. Il mio corpo ha reagito voltando le spalle e allontanantosi da quell'ambiente troppo stretto. È stato l'unico modo con cui sono stata in grado di rispondere. Passa qualche ora e la persona di cui sopra torna a colpire. E, palesemente mentendo, mi chiede che fine avessi fatto giacché fino a quel momento non aveva avuto percezione di me. Insomma è un po' come sentirsi un pesce fuor d'acqua. Una collega si è avvicinata e mi ha abbracciato forte: "uno scambio di energia", ho sorriso. Sono un'aliena caduta in un ambiente di diversi, un'entità trasparente in mezzo ad una melma sporca... mi chiedo perché.

Post Scriptum
Mi scuso con tutti per le mie testimonianze sempre più rare nei vostri blog. Credetemi, vi leggo sempre con affetto ed interesse ma non sempre ho la forza e lucidità di lasciare un messaggio concreto. Reagirò, promesso. Tengo troppo ai nostri preziosi scambi di idee.

18 commenti:

pmor ha detto...

succede spesso anche a me... tanto che nel bel mezzo del lavoro mi metto a cantare a squarciagola: "extraterrestre, portami viaaaaa!!!"... prova anche tu... funziona: ti guardano tutti davvero come se fossi et.. un abbraccio

la signora in rosso ha detto...

Capita...di str....nei posti di lavoro ce ne sono molti...ma hai visto hai una collega che ti ha capita...comincia da là. Ciao

Romano ha detto...

Carissima,

non c'é rosa senza spine. Loro sono le spine.

Sii fiera di essere la rosa.

Un abbraccio,

Romano

Pino Amoruso ha detto...

Quoto il commento dell'amico Romano; non saprei scrivere di meglio.

Un abbraccio ;)

laumig ha detto...

a me avevano insegnato, ai tempi dell'università, un altro metodo: immaginarsi la persona di fronte (antipatica, o dispotica, o arrogante, ecc.) seduta sulla tazza del wc. per ridarle una dimensione umana, alla pari. provai con un mio professore durante un esame... a momenti gli ridevo in faccia. però funzionò. lui non mi fece più paura dentro di me e l'esame andò bene. boh, forse fa un pò ridere come metodo... un abbraccio :)

Cicabuma ha detto...

Anch'io conoscevo il sistema del WC e lo utilizzavo all'Università... Vedevo tutta una bella fila di professori seduti sul water!!! Ma anche cantare "Extraterrestre portami via..." non è male!!! Coraggio, tu sei forte, sei la rosa... lascia perdere le spine!!!
Un abbraccio energetico anche da parte mia
Francesca

Ale ha detto...

Ti sono solidale...

*Shaina* ha detto...

Come ti capisco...

sirio ha detto...

Laubel,anch'io per carattere ero portato a voltare le spalle e andarmene;venne però il giorno in cui reagii...e da allora venni rispettato!
Se l'avessi fatto prima avrei avuto vita più facile,te lo posso assicurare.
Per mia fortuna ormai è acqua passata,da parecchi anni.

Reagisci,non te ne pentirai!

Ciao,ti saluto caramente.

Guernica ha detto...

Soffro della sindrome da abbandono! :(

Pino Amoruso ha detto...

Passo per un saluto... Buon fine settimana ;)

fabioletterario ha detto...

Toc toc... ci sei ancora?

Irene ha detto...

In questo caso bisognerebbe pensare che il problema non è nostro, ma è suo... e quindi reagire con calma e dire le cose come stanno, anche se poi concretamente queste persone creano problemi anche nella nostra di vita. tieni duro. ciao ciao

sirio ha detto...

Laubel,tutto bene?
E' quasi primavera,anche se oggi qui il tempo è ritornato indietro di almeno 20 giorni...e di almeno 10 gradi!!

Un caro saluto.

laumig ha detto...

vieni a prendere un pasticcino da me? :)

Irish Coffee ha detto...

la vittoria stà nel riuscire a sopportare, nel girare le spalle alle parole esageratamente esagerate
la vittoria arriva sempre, basta saperla attendere :)

Valeh ha detto...

ciao Laubel! buona domenica e buon inizio settimana!! grazie per essere passata a curiosare nel mio blog... =) mi fa sempre un sacco piacere!

TIZIANO TESCARO communicator,Vicenza ha detto...

Ciao Lauretta sno stato assente un po dai blog x impegni di lavoro ma sno tornato... eccomi qui a leggerti e salutarti..

Buon pomeriggio.

TIZ. :-))